Marmore

Foto di Giorgio Cecilia
 Foto di Giorgio Cecilia

L’attuale paese di Marmore, che dà il nome all’omonima Cascata, nasce nella seconda metà del XIX secolo attorno alla Chiesa di Santa Gertrude e alla nuova stazione ferroviaria.

Il paese, attraversato dal fiume Velino, si trova oggi alla fine della Piana di Rieti, in corrispondenza delle Marmore, uno stretto varco tra le montagne che separano appunto la Piana di Rieti dalla Valnerina.

Marmore non è solo il paese da cui prende il nome la Cascata, ma un luogo ricco di storia, sede di importanti monumenti e luoghi entrati nel cuore dei turisti e dei ternani: il Parco Campacci, i sentieri, le dighe, i canali, i punti d’osservazione dei grandi artisti del passato in visita alla Cascata nei secoli scorsi e molto altro.

Il paese è oggi anche punto di passaggio di importanti infrastrutture come la ex SS79, collegamento stradale storico tra Terni e Rieti, o la stazione ferroviaria di Marmore, tutt’ora in funzione sulla tratta Terni-Rieti-L’Aquila-Sulmona.

Personalità legate a Marmore

LIBERO LIBERATI

Libero Liberati nacque a Terni nel 1926. Pilota motociclistico noto a livello nazionale, nel 1957 diventò campione del mondo assoluto della classe 500 cc.

Ha gareggiato anche nelle classi 250 e 300. Nel 1962, mentre si allenava in vista del ritorno alle competizioni della Gilera, ebbe un incidente a Terni, nel quale purtroppo perse la vita.

Per maggiori dettagli su Libero Liberati si rimanda al blog a lui dedicato.

MARIO RIDOLFI

Architetto italiano noto a livello nazionale, Mario Ridolfi nacque a Roma nel 1904. Negli anni ’30 iniziò la sua attività progettuale. Autore di numerosi progetti e contributi, si ritirò a Marmore negli anni ’60. E’ deceduto nel 1984.

Per maggiori dettagli sulla vita e l’attività dell’architetto si rimanda al sito del Fondo Ridolfi-Frankl-Malagricci.

La foto di Mario Ridolfi alla Cascata delle Marmore è tratta dal libro B. Marconi (a cura di), Accademia Nazionale di San Luca. Premio Presidente della Repubblica 1950-1999. Mezzo secolo di Arti, De Luca Editori d’Arte, Roma 1999.

CARLO MONTARSOLO

Carlo Montarsolo nacque a Marmore nel 1922 per poi trasferirsi con la famiglia a Portici (Napoli). Considerato uno dei più interessanti artisti della pittura italiana astratta del dopoguerra, ha esposto le sue opere nelle principali gallerie d’Italia, di Francia, d’Olanda, del Belgio, del Lussemburgo, della Svizzera. E’ deceduto a Roma il 23 luglio 2005.

Per maggiori informazioni si rimanda al sito della Fondazione Montarsolo.

Ultimo aggiornamento

28 Maggio 2022, 15:57

Consent Management Platform by Real Cookie Banner