Marmore

Marmore

Foto di Giorgio Cecilia

L’attuale paese di Marmore, che dà il nome all’omonima Cascata, nacque nella seconda metà del XIX secolo attorno alla Chiesa di Santa Gertrude e alla stazione ferroviaria.

L’origine del nome “Marmore” è da ricercare nelle proprietà tartarizzanti delle acque del Velino, già descritte da Plinio nel Libro II con le parole “ Locus ille Marmora vulgo muncupatus, quia ibi marmor, et saxsum crescit”, in italiano traducibile pressappoco con “quel luogo è comunemente chiamato Marmore, perchè vi crescono marmi e pietre”.

Le proprietà delle acque del fiume Velino danno infatti origine alla formazione di un travertino, noto anche come “pietra sponga”, presente solo a Marmore e lungo il corso del fiume Nera, a ridosso della Cascata. Questo particolare tipo di travertino, simile ad una spugna, è stato molto utilizzato nella città di Terni e nei suoi dintorni per la costruzione, soprattutto dal periodo post-bellico fino ai giorni nostri.

Ma Marmore non è solo il paese da cui prende il nome la Cascata, ma un luogo ricco di storia, sede di importanti monumenti e luoghi entrati nel cuore dei turisti e dei ternani: il Parco Campacci, i sentieri, le dighe, i canali, i punti d’osservazione dei grandi artisti del passato in visita alla Cascata nei secoli scorsi e molto altro.

Come raggiungere Marmore

Il paese di Marmore è raggiungibile in auto attraverso la ex SS79, collegamento stradale storico tra Terni e Rieti. E’ possibile tuttavia anche utilizzare l’autobus (qui è possibile consultare gli orari delle linee gestite da Busitalia) oppure il treno (cliccando qui è possibile accedere al sito di Trenitalia per trovare la migliore soluzione di viaggio).

La stazione ferroviaria di Marmore, inaugurata il 28 ottobre 1883 con una grande festa, è infatti tutt’ora in servizio sulla tratta Terni-Rieti-L’Aquila-Sulmona. La stazione si trova proprio al centro del paese e serve importanti siti di interesse turistico: il Belvedere Superiore della Cascata delle Marmore (situato a poca distanza dallo scalo) ed il lago di Piediluco, che dista circa 6-7 km.

Ultimo aggiornamento

15 Luglio 2022, 08:35

Cookie Consent with Real Cookie Banner